Skip to main content
Architektur Salon München
Design del bagno intuitivo per gli Hotel del futuro.

"La camera d'albergo del futuro deve capire l'ospite, non viceversa“

Il cambio di paradigma richiede nuove soluzioni

La globalizzazione non è mai stata così presente come nel settore alberghiero oggi. Gli ospiti provenienti da ogni parte del mondo stanno atterrando in tutte le principali città, le aree urbane stanno diventando più concentrate e lo spazio abitativo sta diventando sempre più costoso, il che sta anche facendo salire i prezzi degli Hotel. Allo stesso tempo, si sta verificando un cambiamento nei valori dei giovani ospiti. Per i millennials - e in particolare per i “nomadi digitali” - la disponibilità e la velocità della connessione Internet è uno dei criteri più importanti nella scelta di un Hotel. Finché la connettività è buona e c'è un buon spazio di lavoro disponibile, sono pronti a fare concessioni quando si tratta di dimensioni della stanza.

La nuova tendenza: lusso discreto

Questo spostamento di valori è in discussione al secondo meeting internazionale di Design & Networking organizzato da TECE. Tra gli ospiti c'è anche Michael Struck, che è un significativo passo avanti rispetto a molti concorrenti con la sua catena di Hotel Ruby (https://www.ruby-hotels.com/). Come fondatore e CEO, ha implementato nei suoi Hotel la tendenza verso il "lusso discreto" - lusso che le persone possono permettersi. Le camere sono molto compatte, da 16-18 metri quadrati, ma redditizie perché lo spazio è scarso e costoso nelle città metropolitane. Il concetto: un design accessibile che si concentra sulla moderna trinità del viaggiare bene: rinfrescati – connettiti - riposati.

Sensibilità nei bagni

Nonostante tutta la connettività, tuttavia, i fattori di igiene e benessere sono cruciali per l'ospite e l'impressione generale che ricevono durante il loro soggiorno. "Le persone non si lamentano se non amano un tappeto, ma lo fanno quando non c'è acqua calda dopo aver azionato il rubinetto per due minuti" riassume Antoine Bourrissoux. E come Direttore del Design & Technical Services per il leader del mercato Europeo Accor, sa esattamente di cosa sta parlando. Sulla base della sua esperienza con gli Hotel-Lab, dove design, cibo e bevande vengono testati in anticipo sui clienti per percepire le tendenze, sa che l'emozione è di solito il fattore decisivo nelle vendite.

Gli errori nella pianificazione del bagno sono imperdonabili

Hanna Kleber, consulente di marketing alberghiero, mette in risalto l'importanza del bagno: "Alla fine di tutto, il prodotto di una camera d'albergo è costituito da un letto e, soprattutto, dal bagno". A causa degli arredi installati in modo permanente, gli errori di pianificazione sono imperdonabili e, nei casi peggiori, hanno un effetto negativo sull'impressione generale dell'ospite.

Architektur Salon München
Pubblico internazionale: investitori, progettisti, architetti alla Fiera dell'Architettura di Monaco.
La stanza da bagno dell’Hotel del futuro

I bagni dotati di WC con funzione doccetta fanno ormai da tempo parte dell'inventario della camera d'albergo in Asia e Svizzera. Antoine Bourrissoux sa che finora non è stato possibile implementarlo su larga scala in Germania o in Italia, a causa dei costi elevati dei prodotti fino ad ora disponibili sul mercato. Quando arriva il momento, nulla dovrebbe essere inutilmente complicato, soprattutto non la toilette. Tutti i partecipanti alla discussione concordano sul fatto che Siri, Alexa e gli altri dispositivi similari entreranno presto nella stanza d'albergo. Tuttavia, l'operatività intuitiva ha la massima priorità. "La camera d'albergo del futuro deve capire l'ospite, non viceversa". Ecco come Michael Struck riassume il risultato della discussione.

Per offrire un servizio ottimale, questo sito web utilizza i cookie. Ulteriori informazioni sono disponibili nella nostra politica sulla privacy. Sei d’accordo?

OK Maggiori informazioni x